Dolce e Naturalmente Rossa: La Cipolla di Tropea

Certamente ai primi posti di una ipotetica graduatoria delle eccellenze gastronomiche della regione, tale frutto della terra, di forma ovale o tonda, dal sapore dolce ed altamente digeribile, dalla consistenza croccante, viene coltivato nel territorio posto a ridosso della costa tirrenica, nella zona che parte dalle campagne di Campora San Giovanni, nella provincia di Cosenza e che termina nelle vicinanze del promontorio di Capo Vaticano; qui trova terreni fertili ed un clima mite tutto l'anno. La cipolla rossa di Tropea è composta da varie tuniche concentriche carnose di colorito bianco e con involucro rosso; è coltivata in queste zone da oltre duemila anni, importata dai Fenici e, da oltre un secolo, contribuisce allo sviluppo socio-economico della zona. La dolcezza dell'ortaggio pare dipenda dal microclima particolarmente stabile nel periodo invernale, senza sbalzi di temperatura per l'azione di mitezza esercitata dalla vicinanza del mare, e dai terreni freschi e limosi, che determinano le caratteristiche pregiate del prodotto. In funzione della tecnica adottata (piantamento dei bulbi, semina diretta, trapianto), la coltivazione può iniziare da fine agosto a inizio ottobre, e la conseguente raccolta da ottobre anche fino a marzo.
La cipolla rossa di Tropea, ormai esportata in tutto il mondo, trova uso nelle principali ricette della tradizione calabrese, cotta o cruda, intera o a fettine e, da alcuni anni, viene regolarmente inserita nelle diete dei migliori cuochi e nei menu dei più quotati ristoranti italiani ed europei.

+info
Consorzio di Tutela della Cipolla Rossa di Tropea Calabria IGP
Via Roma – Vena Superiore (VV)
Tel: +39 351 18 18 036
E-mail: info@consorziocipollatropeaigp.com


11:10 / by / 0 Comments