Carpentieri Profumi: il ricordo di Calabria in bottiglia

L’idea di aprire un’azienda di profumi è nata dalla voglia di creare qualcosa di unico che riguardasse la nostra terra, di mettere in bottiglia quello che poteva essere il ricordo di un periodo trascorso in Calabria o di un luogo visitato”.
Antonio Carpentieri


La scoperta dei profumi viene comunemente attribuita agli antichi Egizi, che usavano accompagnare le preghiere ed i riti sacri bruciando oli essenziali, resine ed unguenti profumati. Ma la storia del profumo non si limita alla sola dimensione sacra e, col passare del tempo, i profumi iniziano ad essere impiegati anche nell’igiene quotidiana. Sarà però con gli antichi Greci che il profumo si svincola dal culto religioso e dal suo essere appannaggio esclusivo di sacerdoti e faraoni, ed inizia ad accompagnare la vita di tutti i giorni delle persone comuni. Le scoperte legate alla chimica e all’alchimia permisero agli arabi di esportare preziose materie prime in tutto il mondo e di controllare così il commercio di fragranze e profumi per molti secoli. L’arte della profumeria conosce grandi progressi nel Rinascimento grazie all’aumento di conoscenze in campo chimico e al miglioramento delle tecniche di distillazione. Essenze ed acque aromatizzate erano usate come rimedi per curare alcune malattie ma soprattutto per profumare il corpo, gli ambienti ma anche accessori di pelle come guanti e cinture. La scoperta del Nuovo Mondo e della via per le Indie portò in Europa vaniglia, cacao, cannella e zenzero. Queste preziose materie prime, oltre a quelle di cui era ricco il Mediterraneo, erano usate dai profumieri spagnoli e da quelli italiani, che presto iniziarono a spostarsi anche in Francia. Fu proprio grazie ai profumieri italiani se anche in Francia si diffuse la moda del profumo da indossare e delle fragranze personalizzate. Con il 1900 ha inizio la profumeria moderna. Tanto in Europa quanto in America i profumi diventano vere opere d’arte e creazioni originali dei profumieri couturier vendute su scala mondiale. I profumi più rinomati dell’epoca vengono chiamati con nomi suggestivi che evocano precise sensazioni, perchè ormai ciò che conta è il messaggio che si trasmette con essi. Nascono inoltre le prime eau de toilette maschili. La Calabria, grazie alla quasi esclusiva coltivazione e produzione di uno straordinario frutto, il bergamotto, vanta una tradizione secolare nella produzione di essenze e olii profumati.
La Carpentieri Profumi è un'azienda artigiana calabrese che crea con passione e professionalità profumi e cosmetici. Nasce nel 1967 in Via Melia, alle porte del centro storico del borgo di San Giorgio Morgeto, comune della provincia reggina situato all'interno del Parco Nazionale dell'Aspromonte, in un’area già abitata da Enotri, Greci, Romani, Normanni e Svevi. È un’attività a conduzione familiare ed oggi, dopo più di 50 anni di storia, è alla terza generazione. La mission aziendale, da sempre, è quella di creare prodotti di grande impatto sensoriale ed emotivo secondo i più classici modelli di artigianalità, cosicchè il profumo non sia più una semplice fragranza, ma diventi esso stesso un viaggio, un’esperienza, un ricordo, una poesia. La linea di prodotti varia dalle acque di colonia alle essenze, dai profumatori per ambiente ai bagnoschiuma ed agli olii solari. Ogni singolo prodotto è il risultato di passione, ricerca e tecniche di lavorazione sempre più affinate nel corso degli anni. L’unicità dei profumi è data dalle fragranze, che sono tipiche della nostra regione (bergamotto, zagara, cedro, ginestra, gelsomino), e dall’artigianalità nella trasformazione delle materie prime. Degne di nota, tra le nuove creazioni, vi sono il Mediterraneo, fragranza agrumata dai toni vivaci e dalle note fresche e solari e la Violetta, fragranza fiorita e fruttata, creata per le donne per le note delicate che emana.


+info
Carpentieri Profumi
Via Melia n.9 – San Giorgio Morgeto (RC)
Tel: +39 0966 94 60 35 / +39 329 74 09 419
E-mail: info@carpentieriprofumi.it

10:05 / by / 0 Comments