Adbox

LA CALABRIA DELLE LISTE: Le persone più longeve (alcune delle quali ancora in vita) nate in Calabria

La massima estensione della vita umana è oggetto di interesse culturale e scientifico (antropologico, demografico, genetico, gerontologico, statistico). Tuttavia, soltanto dopo l'istituzione della registrazione neonatale è stato possibile, in vari paesi, raccogliere dati in dettaglio sull'incidenza della longevità estrema e riconoscere autentici primati di longevità umana.


A tal fine, le organizzazioni che si dedicano alla ricerca gerontologica come il Gerontology Research Group - fonte delle informazioni riportate dal Guinness dei primati - dichiarano di svolgere rigorosi accertamenti documentali, sulla cui base individuano le persone più longeve di cui si abbia mai avuto notizia certa.


Di seguito la lista delle persone più longeve (alcune delle quali ancora viventi) nate in Calabria:


1) SERAFINA NACCARATO, nata il 10 ottobre 1893 a Lago (CS), 112 anni e 170 giorni (deceduta nel 2006)

I suoi genitori erano Luigi Naccarato e Saveria De Luca. Sposò Mariano Magliocchi ed ebbe otto figli. Rimase vedova nel 1947. Al momento della sua morte, era la quindicesima persona vivente più anziana del mondo e la seconda persona vivente più anziana in Italia.


2) MARIA ANTONIA ZUCCALA', nata a Polistena il 15 marzo 1905, 111 anni e 214 giorni (deceduta nel 2016)

Prima di tanti figli non ha potuto studiare per le grandi difficoltà economiche del tempo. Testimone oculare degli orrori e delle persecuzioni della Prima e della Seconda Guerra Mondiale. Una vita trascorsa tra la preghiera e gli affetti di famiglia mai recisi veramente, mai un vizio, pasti leggeri accompagnati da un solo bicchiere di vino al giorno l’hanno portata a trascorrere i decenni senza mai una seria e compromettente patologia. Ha trascorso tutta la sua lunga ed intensa vita nella sua Polistena, senza mai allontanarsene se non per brevissimi periodi. E' stata la persona più anziana vivente in Calabria al momento della sua morte, avvenuta il 15 ottobre 2016. Verso la fine della sua vita, la signora Maria Antonia non poteva camminare e aveva gravi problemi di vista e udito, ma poteva ancora parlare e mangiare da sola.


3) CARMELA MILEO, nata il 27 novembre 1899 a Cropalati (CS), 111 anni e 83 giorni (deceduta nel 2011)

Conosciuta da tutti come Zia Vicenzina, la signora Carmela fu quarta di nove figli, otto sorelle ed un fratello. Ha sempre goduto di buona salute ed è stata perfettamente lucida sino all’ultimo.
La sua infanzia e la sua giovinezza sono state caratterizzate da una vita semplice: il lavoro in campagna come raccoglitrice di olive ed una fede semplice ma autentica. Per il forte legame con i suoi cari sposò nel 1941, quando di anni ne aveva 42, un vedovo, Antonio Forciniti, padre di sei figli che Zia Vincenzina cresce con infinito amore. Fino a 104 anni frequentò regolarmente la chiesa quando una caduta accidentale in casa le causa la rottura del femore destro per la quale non può essere operata, vista l’età avanzata. Zia Vicenzina, da buona contadina qual era, aveva una predilezione particolare per i prodotti della terra: frutta, verdura e, ogni tanto, un goccio di vino non mancavano mai sulla sua tavola.


4) GIOVANNI LIGATO, nato il 18 febbraio 1901 a Palizzi (RC), 111 anni e 13 giorni (deceduto nel 2012)

Era uno dei tredici figli della sua famiglia. Si trasferisce a Ventimiglia nel 1957 e vi abita fino alla morte. Ha sempre attribuito la sua longevità al bere vino. All'età di 108 anni, è diventato l'uomo vivente più anziano d'Italia. È diventato supercentenario nel febbraio 2011. Ligato è morto a casa sua il 2 marzo 2012. Il suo ultimo pasto è stato un bicchiere di grappa e un biscotto.


5) DOMENICO MINERVINO, nato il 18 maggio 1880 a San Sosti (CS), 111 anni e 12 giorni (deceduto nel 1991)

Zu Domenico, come lo ha sempre chiamato la gente di San Sosti, è nato il 10 maggio 1880 alle 3:30 del mattino. Zio Domenico ha trascorso una vita sui campi. Anche in America, dove faceva il giardiniere ed ha fatto fortuna, come dice, tornando con molti soldi in Italia tanto da comprarsi la casa dove ancora vive e la terra che ha consentito alla sua famiglia di tirare avanti agiatamente. Ha spiegato il professor Vittorio Nicita-Mauro, geriatra, curatore di un monumentale volume (Geriatria oggi) sui problemi clinici della terza e della quarta età, dopo aver visitato Zu Domenico negli ultimi mesi di vita, che lo stesso non dimostra più di 90 anni. I principali organi e apparati funzionano abbastanza bene, la pressione è nella norma, il cervello è molto lucido.


6) VINCENZA PANNUTI, nata il 16 settembre 1860 a Bagaladi (RC), 110 anni e 280 giorni (deceduta nel 1971)

La signora Vincenza Pannuti (in Cammera), al momento della sua morte, all'età di 110 anni e 280 giorni, fu la seconda persona vivente convalidata più anziana al mondo e la persona italiana più anziana mai vista da diversi anni.


7) PASQUALINA GALLO, nata il 2 dicembre 1898 a Roggiano Gravina (CS), 110 anni e 257 giorni (deceduta nel 2009)

La signora Pasqualina Gallo, vedova Franco, nacque a Roggiano Gravina nel lontano 1898. Emigrò giovane in Canada e trascorse gran parte della sua lunga vita a Hamilton, in Ontario.


8) MARIA SIRIANNI, nata il 1 agosto 1882 a Petilia Policastro (KR), 110 anni e 159 giorni (deceduta nel 1993)


9) ANNA ATTINA', nata il 24 luglio 1888 a Bova (RC), 110 anni e 93 giorni (deceduta nel 1998)


10) FRANCESCA NATO, nata il 10 febbraio 1907 a Reggio Calabria, 110 anni e 65 giorni (deceduta nel 2017)

Una vita passata tra il lavoro e gli affetti di famiglia, mai una sigaretta od altro vizio, pasti leggeri accompagnati da un solo bicchiere di vino al giorno l’hanno portata a trascorrere i decenni senza mai una seria e compromettente patologia.


11) CLELIA CAMPOLONGO, nata il 9 gennaio 1906 a Laino Borgo, 110 anni e 53 giorni (deceduta nel 2016)

Nata il 9 gennaio 1906 a Laino Borgo, in provincia di Cosenza, Clelia è stata l’ultima di ben dieci tra fratelli e sorelle e dal 1933 ha vissuto in Umbria, a Terni. “Il segreto di tanta longevità – ha dichiarato la figlia – è stata la serenità e la sua capacità di dominare gli eventi, una qualità che è congenita nella natura di mia madre, nonostante abbia sofferto nella sua vita, avendo anche perso una figlia di 28 anni”. La signora Clelia ha sempre sceso e salito le scale di casa in autonomia, non è mai stata sottoposta ad interventi chirurgici e non ha mai preso alcuna medicina.


12) SALVATORE CARUSO, nato il 2 novembre 1905 a Molochio (RC), 110 anni e 50 giorni (deceduto nel 2015)

Il signor Salvatore è stato inserito nell'elenco mondiale dei “longevi da studiare”. Ha sempre dichiarato: “No Bacco, no tabacco, no Venere”. E ha aggiunto di essere cresciuto più che altro mangiando fichi e fagioli e di non aver quasi mai mangiato carne rossa. In un'intervista ha dichiarato: “...sono riuscito a scampare alla terribile “Spagnola”. Mia madre e mio fratello erano stati infettati. Erano gravissimi. I nostri parenti avevano già preparato le bare. Poi si sono miracolosamente salvati. Quanti morti, però ! Ero ragazzino ed andavo a trovare quelli che erano ammalati:molti di loro non ce l’hanno fatta. Io sono sfuggito alla “Spagnola”, a due guerre mondiali “.


13) GIUSEPPA D'AGOSTINO, nata il 24 marzo 1908 a San Luca (RC), 110 anni e 22 giorni (deceduta nel 2018)


14) AMELIA ZITO, nata il 30 giugno 1912 a Cittanova (RC), 108 anni (vivente)

Amelia Zito è stata una delle prime laureate in Medicina presso l’Università di Messina, medico ginecologo e ostetrica, nella sua vita ha fatto nascere oltre quattro mila bambini. Negli ultimi mesi ha combattuto e vinto contro il Covid in una camera di una Rsa per anziani in Liguria. In passato aveva battuto la malaria, presa in Calabria, e pure la febbre gialla. Ha dichiarato di aver consumato tanto peperoncino calabrese nei pasti, eppoi la dieta mediterranea, pasta e pomodori a volontà e qualche bicchiere di vino, e pure le sigaretta (ma questo è meglio non dirlo).


15) SALVATORE VINCENZO NARDI, nato il 14 ottobre 1912 a Simbario (VV), 108 anni e 123 giorni (vivente)

Quattro figli, due con la prima moglie e due con la seconda, la vita gli piace e continua ad assaporarla giorno dopo giorno. Dichiara: “Mi piace guardare le persone che passano sotto casa mia – spiega – gli amici, i vicini… che passano, mi salutano e io ricambio”. E come molti altri che superano i 100 anni, un goccio di vino ogni giorno è forse il segreto della sua longevità. Consiglia di “mangiare tutto, senza distinzione, e regolarmente”


16) DOMENICO ANTONIO FONTI, nato il 13 novembre 1912 a Grotteria (RC), 108 anni (vivente)


17) CATERINA TINELLO, nata il 2 aprile 1913 a Vallefiorita (CZ), 107 anni e 318 giorni (vivente)


18) MARIA TERESA CAPALBO, nata il 22 gennaio 1913 a Savelli (KR), 107 anni e 266 giorni (deceduta nel 2020)

Classe 1913, Maria Teresa è stata madre di cinque figli (di cui quattro viventi), cresciuti principalmente a “pane e farina” sotto la supervisione di questa Donna di altri tempi che, nello storico panificio di paese, ha svolto, con la risolutezza che da sempre l’ha contraddistinta, l’impagabile professione di “furnara”. Sposatasi giovane e rimasta prematuramente vedova, Maria Teresa è stata esempio di una vita portata avanti con la costanza della gente umile, capace di resistere di petto alle difficoltà e di trasformare le insidie in opportunità attraverso le quali affrontare l’incedere dell’esistenza quotidiana. Una vita affrontata con coraggio e tenacia, accompagnata da una sana alimentazione fatta di “patate e surache”, come lei stessa ha sempre precisato, sfruttando il lato buono e solo apparentemente più deficitario di un’epoca in cui quando la carne arrivava a tavola…era un giorno di festa.


19) MARIA RENDE, nata il 28 maggio 1913 a San Pietro in Guarano (CS), 107 anni e 263 giorni (vivente)


20) COSIMO GIUSEPPE CAMMEO, nato il 25 maggio 1913 a Locri (RC), 107 anni e 250 giorni (vivente)

Ex marinaio-cuoco, ha sempre provveduto a preparare e ad occuparsi di ciò che mangia. «Fino a due anni fa tutte le mattine bevevo quasi mezzo litro di vino» ha dichiarato. Ha comunque evidenziato di aver sempre tenuto una vita sana, accudendo gli animali e lavorando nei campi.


21) MARIA DE VUONO, nata il 30 agosto 1912 a Aprigliano (CS), 107 anni e 212 giorni (deceduta nel 2020)


22) MARGHERITA MARINO, nata il 16 gennaio 1914 a Bova Marina (RC), 107 anni e 30 giorni (vivente)


23) TERESINA OLIVA, nata il 24 giugno 1913 a Papasidero (CS), 107 anni e 17 giorni (deceduta nel 2020)


24) ANGELINA CALVOSA, nata il 30 gennaio 1914 a Trebisacce (CS), 107 anni e 16 giorni (vivente)



(fonti: www.supercentenariditalia.itgerontology.wikia.orgwww.strettoweb.comwww.repubblica.it)

10:44 / by / 0 Comments
Adbox