A spasso tra i vicoli di Belmonte Calabro

Belmonte Calabro è un borgo medievale che conserva, ancora oggi, la bellezza del suo autentico centro storico e di un panorama meraviglioso sulla vallata che, vista la posizione strategica, permetteva di tenere sotto controllo il Mar Tirreno dagli invasori. Se facciamo un salto indietro nel tempo per scoprire le origini di questo paesino, dobbiamo partire dal suo Castello, costruito nella seconda metà del Duecento per mantenere sotto controllo la città di Amantea che si era ribellata al dominio Angioino. In seguito all'espansione degli abitanti sul colle, vengono edificate anche le mura di cinta formate a tratti dalle pareti delle stesse case. Il paese ha 3 porte di accesso importanti: la Porta di Mare che era affiancata da una torre; la Porta di Terra, posta ai piedi del castello; la Porta Laterale che si apre verso il valloneLa nostra passeggiata ha inizio proprio dalla Porta di mare che è l'accesso al paese dal mare. La strada, ricca di tornanti, ci porta dritti dritti al cuore del centro storico. Lasciamo la macchina per incamminarci lungo i vicoli meravigliosi di questo borgo. Il centro storico di Belmonte è un gioiello architettonico incastonato sulla collina rocciosa. La bellezza dei vicoletti colorati (e così curati) è davvero sconvolgente; mentre passeggi tra le case in pietra potresti essere distratto dal rintocco delle campane che, se accostato al silenzio di una giornata piovosa di maggio, è davvero un momento suggestivo. Custodi di una millenaria storia calabrese, sui muri delle case troviamo affisse delle targhette con proverbi calabresi che ti fanno respirare un'aria davvero magica. La denominazione di "Paese dei vichi" (paese dei vicoli) non può che essere più azzeccata visto il labirinto di scalette e stradine strette che ti portano in giro per tutto il percorso guidato.
Ogni civico di Via Cavour, che è una delle via principali, ha una caratteristica particolare ed, che sia soltanto il nome rigorosamente calabro di un appartamento in affitto o un abbellimento floreale, è davvero bellissimo girovagarci. Le piazzette che si aprono poi all'improvviso ci fanno perdere la percezione del tempo. Chicca culinaria di grandissima importanza è il pomodoro di Belmonte, l'unico pomodoro italiano che vanta il marchio De.C.O. (Denominazione comunale di origine), che in sostanza descrive un prodotto che nasce e cresce solo in una determinata area a vocazione agricola.
Le grandi dimensioni ed il colore rosato sono le caratteristiche principali di questo ortaggio, particolare in quanto matura prima all'interno e poi all'esterno donando un sapore inimitabile, che noi calabresi conosciamo bene.
Se vuoi perderti tra l'incantevole borgo di Belmonte il mio consiglio è quello di sostare in un ristorante tipico tra le piccole stradine del centro, mangiare il pomodoro di Belmonte e spostarsi nella marina per un tuffo al mare. Abbiamo bisogno di altro ?


a cura di Cabio & Fate (@cabioefate)
10:19 / by / 0 Comments