Il borgo degli stranieri e dell'accoglienza: Badolato


Questo antico borgo medievale, situato nella provincia di Catanzaro, è un balcone naturale sullo Ionio. Fu fondato nel 1080 dal condottiero normanno, nonchè primo Duca di Calabria, Roberto il Guiscardo. E' situato a 240 metri s.l.m, su una collina che domina l'ampia vallata del torrente Gallipari, tra due valloni che degradano verso la pianura litoranea. Conserva, ancora intatta, la struttura urbanistica medievale costituita da suggestivi e stretti vicoli che si intersecano fra le case disposte l’una a ridosso dell’altra. Il borgo, sin dalle origini, ebbe scopi prevalentemente difensivi come confermato dalla cinta muraria e dal castello signorile risalenti circa al XII° secolo; quest'ultimo, in particolare, fungeva da punto d'avvistamento contro le invasioni dei Saraceni e dei Turchi. Purtroppo poco o nulla rimane oggi a testimonianza della fortificazione, se non la struttura stessa del paese, resti delle antiche porte medievali di accesso al paese con relative stradine di pietra, le innumerevoli stradine che si snodano in gironi concentrici, convergenti verso il culmine dell'altura dove era posto il vecchio castello. Da qui il piccolo borgo si dipanava in abitazioni contadine e botteghe che ne costituivano la vita stessa. In passato ha assunto, di volta in volta, i nomi di Badulato, Vadolato oppure Badoaro. Fu danneggiato dai terremoti del 1640 e del 1659 e quasi distrutto da quello del 1783. Badolato è il “borgo delle chiese” e, passeggiando nel centro, se ne possono visitare ben 12 che, per la loro posizione, sembrano quasi proteggere il paese dai quattro lati. Tra le più antiche ed artisticamente rilevanti citiamo: la Chiesa di Santa Caterina d'Alessandria, la Chiesa di San Nicola Vescovo, la Chiesa di Santa Maria della Sanità, la Chiesa del SS.mo Salvatore. Verso la fine degli anni '90 Badolato divenne famoso grazie ad una politica di accoglienza e di recupero degli edifici storici di cui oggi si raccolgono i risultati.
Nel 2010 il famoso regista Wim Wenders ha scelto questo borgo quale ambientazione per le scene del suo cortometraggio dal titolo "Il Volo". Oggi Badolato è meta ambita degli stranieri provenienti dal nord Europa, che hanno deciso di prendere casa nel borgo e utilizzarlo come buen retiro per le proprie vacanze. Negli ultimi anni è diventato anche un "paese albergo", grazie a diversi imprenditori turistici che hanno deciso di lavorare in rete per offrire ai visitatori l'esperienza della Calabria più vera, che non è solo vacanza ma anche trasmissione di emozioni e stili di vita.
11:47 / by / 0 Comments