Le Clementine di Calabria

Le Clementine di Calabria, prodotto che ha ottenuto il marchio IGP (identificazione geografica protetta), è un agrume coltivato nelle pianure calabresi di Sibari, Lamezia e Gioia Tauro da quasi due secoli, con una produzione è pari a circa il 50% di quella nazionale. Tale agrume, dalla pianta sempreverde, dal colore arancio intenso e dalla buccia sottile, è considerato un ibrido tra il mandarino e l'arancio amaro. Affonda le proprie origini in Algeria dove si produceva già dalla fine del IXX° secolo e prende il nome dal direttore (Fra Clément Rodier o "Padre Clemente") del convento-orfanotrofio di Misserghin, nel quale nasce per la prima volta. Esistono, però, alcune ipotesi circa il fatto che la sua origine sia molto più antica e che la sua terra di provenienza originaria sia la Cina o il Giappone e che il religioso algerino l'avrebbe solo introdotto nel Mediterraneo. Dopo le prime ibridazioni agli inizi del XX° secolo, fu presto evidente che si trattava di una nuova specie di Citrus (Citrus reticulata Blanco), dato che le caratteristiche rimanevano inalterate nel tempo e la riproduzione dell'agrume non dava alcun problema nei decenni di coltivazione sperimentale. Dal 1940 la clementina è uno degli agrumi stabilmente presenti sul mercato italiano e, negli ultimi decenni, il frutto più venduto dopo le arance. La polpa del frutto è molto succosa, aromatica e ricca di carboidrati, zuccheri, vitamine e potassio; il suo sapore presenta un perfetto equilibrio tra zuccheri ed acidi. Il clima mite della piana di Sibari, di Lamezia e di quella di Gioia Tauro, in quanto territori protetti dai venti e dalle escursioni termiche, risulta essere particolarmente adatto per questo tipo di coltivazione, così come le proprietà dei terreni, caratterizzati dalla forte presenza di falde acquifere, dotati di silicio, ricchi di scheletro e con un fattore ph neutro. Il periodo di raccolta e vendita va da ottobre a febbraio. Tali agrumi sono ricchissimi di vitamine C e A, potassio, sodio, pigmenti e sali minerali, fonte di salute per l'uomo, tanto da essere definite il frutto della salute, del benessere e della bellezza. In cucina, viene normalmente impiegata al naturale ma può essere utilizzata per succhi, marmellate, sorbetti o sciroppi. Il frutto è utilizzato anche in cosmesi nella preparazione di lozioni tonificanti e maschere per la pelle. Le piantagioni più estese al mondo si trovano in Tunisia, Algeria, Marocco, Spagna, Stati Uniti (in Florida) ed in Italia (in Calabria e in Sicilia).

+info
Consorzio per la Tutela delle Clementine di Calabria IGP
SS Cosma e Damiano n.47
Corigliano Calabro (CS)
Tel: +39 329 91 17 924
E-mail: info@igpclementinedicalabria.it
11:46 / by / 0 Comments