Adbox

Stefano Anania: storia di un "serial griller" calabrese chiamato "Il Prof del BBQ".

Senza pentole, senza padelle, senza acqua, senza olio, con il solo ausilio del fuoco e di un pezzo di ferro su cui posare la carne cruda, il gesto della cottura riacquista il senso primordiale che dovette avere non appena Prometeo regalò il fuoco agli uomini”.

Massimo Montanari



La sua passione per il barbeque la ha avuta fin da piccolo, dalle prime scampagnate con gli amici. Era sempre lui l’addetto alla griglia, era sempre lui a “bruciacchiare” la carne. Con il passare degli anni, la passione per le grigliate aumenta, fino a diventare amore assoluto ed incondizionato. Quando il fratello lo mette a conoscenza di nuovi sistemi di cottura, molto differenti dalla griglia all’italiana, Stefano Anania, classe 1984, monasteracese, in arte “Il Prof del Bbq, prima molto scettico verso i nuovi metodi, inizia a grigliare in puro American style, con i classici e caratteristici barbecue con il coperchio.


In tanti si chiedono il perché di questo nickname. Il nome è in realtà un connubio del suo vero lavoro (professore di musica) con la sua “sfegatata” passione per il mondo del bbq. Stefano è anche un bravo musicista, collabora con i più prestigiosi teatri ed orchestre italiane ed insegna clarinetto in una scuola media.



Nel frattempo si documenta con tutorial online, sui forum, sperimenta, consuma tanta brace, usa gli amici come cavie, inizia ad usare i gruppi dedicati su facebook, canale social grazie al quale allarga le sue amicizie, mettendo a confronto le sue esperienze con altri griller italiani. Tratta il suo piccolo garage come un joint bbq. Dà vita a serate in amicizia in puro stile americano.

Sui social conosce nuovi amici griller calabresi, scopre anche che son ancor piu appassionati e pazzi di lui.. !! Da lì i primi raduni tra pitmasters calabresi, un paio di tappe itineranti, dove ognuno mette a disposizione la sua attrezzatura ed i suoi saperi.


L’amicizia tra di loro si fa veramente interessante, decidono di voler partecipare al circuito delle gare bbq. Per il prof ed i suoi amici un mondo spesso sognato ma allo stesso tempo nettamente sconosciuto. Decidono di partecipare ad una masterclass di 2gg a Roma, tenuta dal grande Marco Agostini (uno dei più grandi pitmaster italiani), un'esperienza per loro davvero emozionante. Nella primavera successiva, con il team Calabria Smoking Bbq, Stefano inizia la sua avventura nel mondo delle gare bbq. Si occupa della cottura del Chicken (pollo) e successivamente anche della categoria pork schoulder (spalla di maiale). Con il suo pollo è salito sul podio ben 5 volte su 6, contribuendo in maniera determinate all’acquisizione del titolo di Vice campione Italiano con il suo team.



Essendo vicecampione d’Italia, acquisisce di diritto la qualificazione ai campionati Mondiali a Limerick (Irlanda) nel 2017, gare organizzate dalla WBQA Federation. Partecipa ai mondiali, dove il clima è veramente idilliaco. “Non c'è posto ed attrazione più bella che un griller seriale possa sognare, essere li alla pari di altri 100 team provenienti da 60 nazioni differenti no ha eguali”, ci racconta Stefano. Ed è lì che lui ed il suo team si laureano Campioni del mondo per la categoria “Fish”, con una super preparazione del compagno di squadra Marco de Franchis.


Dal 2017 è un crescendo di emozioni e la sua passione diventa ormai una seconda attività. E’ brand Ambassador per diversi marchi leader nel mondo bbq. Sui social racconta momenti di vita quotidiana di un griller, organizza serate a tema, effettua consulenze per locali. Per il futuro ci sono tanti progetti, non possono mancare i corsi bbq e sicuramente un canale dedicato alle video ricette.


Stay tuned….


+ info

Facebook: IL PROF DEL BBQ

Instagram: @ilprofdelbbq


08:26 / by / 0 Comments
Adbox